NET/RE HOUSE - VIA A. GRAMSCI 10 - 01023 BOLSENA (VT)

TEL: (+39) 0761.799871 - (+39) 0761.456016

Residenziale Gallese (VT)

Gallese (VT) 1800 m2
4.950.000,00 € Richiedi informazioni
30 Vani Ø Garage Bagni Rif: 1001-311 Classe energetica : G - EPI ≥ 175
Descrizione:

Convento del 1550 con chiesa e piscina completamente ristrutturato.
La superficie totale è di circa 1800 Mq mentre la corte e il terreno circostante è di circa 5 ettari. Gallese si trova nella provincia di Viterbo a pochi chilometri dall'Umbria e dalla Capitale ed è ben collegato sia con l'autostrada A1 che con la stazione ferroviaria. Ad oggi la struttura è adibita in parte ad abitazione e in parte è utilizzata come location per matrimoni, feste ed eventi.
Il Convento di San Francesco a Gallese apparteneva all’ordine dei Frati Minori Cappuccini, risale al 1550, ed è il secondo del Lazio. Nei vari secoli, fino in epoca moderna, molteplici vicissitudini hanno più volte causato la chiusura del complesso. Durante il periodo bellico è stato rifugio per numerosi sfollati a
seguito del quale la struttura versava in pessime condizioni. Nel 1977 è stato
acquistato dall'attuale proprietario-venditore con il
passaggio di gestione ed il restauro, viene modificata definitivamente la
destinazione d’uso per divenire dimora storica.
La ristrutturazione non ha modificato o alterato i corpi di fabbrica.
La chiesa dallo stile essenziale è intitolata a San Francesco. E’ costituita da una navata unica con due cappelle laterali. Al suo interno è possibile celebrare matrimoni.
I principali dati metrici sono i seguenti: superficie calpestabile navata centrale
73,4 mq circa; cappelle laterali 54,10 mq circa; sagrestia 18,6 mq circa.
Il chiostro, al piano terra, è caratterizzato dal porticato sui quattro lati e un
pozzo centrale in pietra di manifattura benedettina: superficie scoperta 110,00 mq circa; superficie utile porticato coperto 88,66 mq circa.
Le sale del piano terra che circondano il chiostro (già appartamenti dell'abate,
refettorio cucine e laboratori) al piano terra, ospitano alcuni spazi funzionali:
corridoi e ripostigli 55,80 mq circa; dispensa cucine e ripostiglio 68,60 mq circa; refettorio e saletta 58,10 mq circa; altre salette e bagno 44,60 mq circa, per una superficie utile totale al piano terra di 227,10 mq circa.
Le sale al piano primo, con affaccio sul chiostro (già dormitorio biblioteca,
scriptorium, etc.) oggi destinate ai ricevimenti: corridoi e bagni (in numero di 6) per 32,5 mq; sala per mq 75,10; sala grande per 140,80 mq circa; altra sala per 54,8 mq; per una superficie totale al piano primo di 303,20 mq.
Le cantine e i magazzini al piano seminterrato per una superficie utile totale di62,65 mq.
Con il corpo di fabbrica, è graffata in catasto la pineta secolare, area a giardino utilizzato per i ricevimenti all'aperto di 4520 mq circa.
La foresteria/civile abitazione, è una porzione del fabbricato con ingresso indipendente e
seminterrato, rispetto al giardino/pineta, e che si compone di ingresso
soggiorno con angolo cottura, camera e 2 wc, per una superficie utile di 44,30
mq.
Per quanto riguarda le civili abitazioni esse sono costituite da una unità residenziale indipendente, addossata all’angolo nord-ovest
del convento, con accesso sui giardini retrostanti la chiesa
composto da soggiorno con angolo cottura, ripostiglio
corridoio due camere e due bagni al piano terra per 79,90 mq, ulteriori due
stanze ed una camera con bagno al piano primo. I piani sono connessi mediante una scala a chiocciola in legno, il tutto con una superficie utile di 129,80 mq.
É presente un'altra unità residenziale indipendente su due livelli: il piano primo si trova al livello del sagrato della chiesa, ove ha accesso diretto, il piano terra è invece parzialmente seminterrato con finestre ed ingresso secondario aperti direttamente sul giardino che si trova al livello sottostante.
Oltre alla zona di ingresso, con il ballatoio che consente di scendere al piano
terra, il piano primo è organizzato come zona notte con corridoio, due camere
da letto con bagno esclusivo agli estremi, e due camere con bagno in comune al centro, per una superficie utile totale di 104,81 mq.
Al piano terra si sviluppa la zona giorno con studio, soggiorno, camera da pranzo e cucina con camino a giorno, dispensa ripostiglio e vano centrale termica, oltre due bagni, per una superficie utile totale di 117,90 mq
Con il corpo di fabbrica, sono graffati in catasto: la strada di accesso che da Via San Francesco porta all'immobile ed il sagrato, per circa 590 mq, una porzione del giardino al livello sottostante per circa 440 mq.
È presente anche un unico ambiente denominato "negozi e botteghe" posto al piano terra del convento, accessibile da uno dei corridoi del convento, con superficie utile di 16,61 mq, dotato di camino.
È presente anche una vasca di raccolta delle acque meteoriche realizzata a servizio del cascinale e del convento, oggi ristrutturata come una piscina dotata di sfioratori per il ricircolo delle acque, bordo pavimentato e piccolo lastricato solare di 7,65 mq circa, oltre ad un magazzino seminterrato con superficie utile di circa 13,30 mq in cui sono ospitate le attrezzature di servizio.
Il magazzino è interrato per due lati ed organizzato come un unico
grande ambiente con due ampie aperture e due finestre, con superficie utile di 83,27 mq circa.
L'oliveto è composta da strisce di terreno che contornano la strada di accesso principale da Via San Francesco lungo la strada di accesso e di un grande appezzamento al lato ovest, il tutto perfettamente in piano, ove è
completamente insediata la coltura con circa 55 piante di olivo, per una
superficie complessiva di circa 5053 mq.
Il giardino si presenta come un terreno pianeggiante su cui ha accesso la civile abitazione, che contorna il garage e la piscina completamente adibiti a giardino per circa 1508 mq.
È presente un parco/bosco che degrada ad est fino alla strada comunale "Calvenzana", a nord fino al fosso D'Aliano che costituisce una fascia verde boschiva rispetto ai terreni circostanti. Dalla strada comunale "Calvenzana" un accesso carraio esclusivo si apre lungo una strada non asfaltata che risale la collina fino al giardino, ed al garage/magazzino. Detti terreni ammontano complessivamente a 49680 mq, cioè quasi 5 ettari.

Da fonti d'archivio e ricerche storiche, risulta che il primo insediamento,
costituito dalla chiesa, dal chiostro e parte dei corpi di fabbrica che lo cingono, ha origine cinquecentesca (1592 e 1628). Il convento viene poi ampliato e rialzato a partire dal 1647, ma completato molto più tardi, con lavori prima interrotti e poi ripresi dal 1675. Successivamente, dal 1730 viene anche realizzata la foresteria insieme ad altri lavori di completamento del monastero.
Quindi risultano lavori di ristrutturazione risalenti a prima del 1800, ed altri
risalenti al dopoguerra con sostituzione di tetti, realizzazione divisioni interne,
solai tramezzature etc.
Tra il 2002 ed il 2003 sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione che hanno
riguardato lavori di manutenzione straordinaria e risanamento conservativo dei locali della chiesa, del chiostro e del convento e degli appartamenti annessi, con il rifacimento delle murature, dei solai, delle facciate, degli intonaci esterni ed interni, dei tetti, dei pavimenti. Detti lavori hanno conseguito il Certificato di Agibilità nel 2006 dal Comune di Gallese.
I locali adibiti a locazione temporanea per organizzazione di eventi con
somministrazione di pasti ed alimenti preparati e serviti da società di catering,
hanno conseguito l'Autorizzazione Sanitaria nel 2007 dal Comune di Gallese.
Con Permesso di Costruire del 2010 sono sati realizzati i lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione e diversa distribuzione degli spazi interni relativi alla foresteria/civile abitazione e alla civile abitazione descritta subito dopo.
Con Permesso di Costruire del 2013 è stata autorizzata la Variazione di Destinazione D'Uso senza opere edili che ha definito la destinazione d'uso della struttura ricettiva, della foresteria/civile abitazione, della civile abitazione descritta subito dopo e dei "negozi e botteghe".
L'accesso dalla Via di San Francesco avviene attraverso un cancello metallico, dotato di apertura servo-assistita per la parte carrabile, è dotato di impianto video-citofonico e, attraversato un tratto di uliveto, consente l'accesso diretto a tutte le zone del convento, del sagrato e della chiesa.
L'accesso dalla strada comunale dei Frati avviene attraverso un cancello
metallico semplice, e dopo un percorso su strada non asfaltata, consente
l'accesso ai giardini sottostanti il "cascinale" ora adibito a civile abitazione.
In particolare sono presenti due accessi, uno pedonale da pubblica via (Via San Francesco) ed esclusivo e un accesso carraio, da pubblica via (Via San Francesco) esclusivo, nonché da pubblica strada comunale dei Frati, esclusivo.

Planimetria Interattiva:

Immobili Simili

Vuoi vendere la tua proprietà? Contattaci subito!